Anticipare il ciclo: è possibile farlo? In che modo? Può essere pericoloso?

Nella vita di ogni donna l’arrivo delle mestruazioni è un evento straordinario. Da quel momento tutto prende una forma diversa e si impara a convivere con qualcosa di sconosciuto che ogni mese si presenterà a fare una visita e che è fondamentale per la produzione degli ovociti e per la preparazione dell’utero alla gravidanza.Ma ci sono delle questioni riguardanti le mestruazioni che ancora oggi risultano essere dei tabù e delle domande che le donne si pongono per gestire il proprio ciclo.

IL CICLO MESTRUALE SI PUO’ ANTICIPARE?

Generalmente, la domanda più gettonata è: si può posticipare l’arrivo del ciclo? E se invece questo si volesse anticipare?
Il ciclo mestruale si presenta con una ricorrenza di circa 28 giorni, anche se è considerata normale se varia tra i 25 e i 36. Spesso, il ciclo mestruale può presentarsi in anticipo o in ritardo, questo non dipende da una volontà della persona ma da particolari caratteristiche o patologie. Se una donna volesse allora anticipare il proprio ciclo può farlo? Poterlo anticipare è un pò un utopia.
Innanzitutto, non si può controllare il proprio organismo, non si può decidere quando far arrivare il ciclo o quando farlo terminare. Ci sono però dei dettagli che potrebbero favorire l’anticipazione delle mestruazioni o meglio, stimolarne l’arrivo.

I CONSIGLI UTILI

Spesso viene suggerito di utilizzare alimenti ricchi di fitoestrogeni, utili per favorire le contrazioni uterine e lo sfaldamento dell’endometrio. Questi cibi possono essere cereali, semi di lino, sedano e prezzemolo. Un altro consiglio è di introdurre nella propria dieta la salvia, meglio se sotto forma di tisana, infatti il calore e questo alimento risultano essere benefichi per stimolare le mestruazioni, aggiungendo magari del mirtillo rosso o finocchio.
Se gli alimenti non dovessero funzionare si consiglia di ricorrere al metodo più classico: il calore. Questo metodo è privo di controindicazioni e favorisce un’azione vasodilatatrice per garantire un migliore afflusso del sangue. Si parla poi di pediluvio caldo o di attività fisica. L’efficacia dei metodi elencati però, non è assolutamente garantita e non è detto che funzioni allo stesso modo per tutte le donne. Ognuna presenta infatti un organismo diverso, che lavora in un determinato modo e che affronta l’arrivo delle mestruazioni diversamente.

PUO’ ESSERE PERICOLOSO STIMOLARE L’ARRIVO DEL CICLO?

Qui, abbiamo parlato sostanzialmente di metodi naturali, per non citare utilizzo di farmaci, pillole o antibiotici particolari. Con questi metodi l’anticipo del ciclo non risulta dannoso per l’organismo, ma non è assolutamente garantito. Infatti, bisogna tenere sempre in considerazione le mestruazioni si presentano con una cadenza stabilita dall’organismo e non è prevedibile. Non si può scegliere una data per l’arrivo del ciclo, si può solo provvedere a stimolare l’endometrio per tentare di anticipare le mestruazioni.

LO STRESS INFLUISCE?

Spesso le mestruazioni subiscono dei ritardi a causa dello stress.
Se la persona si trova ad affrontare un periodo particolare della propria vita dovrebbe tenere in considerazione che il proprio ciclo mestruale potrebbe subire degli sbalzi. Per questo, se si vuole anticipare l’arrivo del ciclo è importate che la donna in questiona non sia sottoposta a forti stati di ansia e stress, altrimenti i consigli precedentemente dati potrebbero risultare inefficaci.

ATTENZIONE ALLE PATOLOGIE

Come già anticipato, il ciclo e la sua cadenza mensile può dipendere anche da alcune patologie. Bisogna sempre tenersi sotto controllo per scongiurare problemi di salute. Le patologie che potrebbero determinare l’anticipo del ciclo sono:

  • Insufficienza luteale, ovvero la scarsa produzione di progesterone;
  • problemi alla tiroide;
  • endometriosi;
  • tumori ovarici;
  • infiammazioni.

Queste sono solo alcune delle patologie che possono causare l’anticipo del ciclo mestruale.

CONCLUSIONE

In conclusione, il ciclo potrebbe essere stimolato senza problemi da chiunque, per poter passare una vacanza al mare libere dal pensiero delle mestruazioni in arrivo o per scongiurare un dubbio di gravidanza. La domanda che ci poniamo è: è necessario voler anticipare una situazione fisiologica dell’organismo?
Non è dannoso, ma all’organismo non si comanda!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *