Dieta chetogenica risultati: in che modo si ottengono? Come funziona l’alimentazione?

In questo articolo parleremo della dieta chetogenica, che da parecchio ormai è molto utilizzata da chi vuole perdere peso, e che è diventata di moda anche tra gli influencer sui social network. Si tratta di un regime alimentare che vede la drastica riduzione dei carboidrati che si è soliti assumere con l’alimentazione, per ridurre il proprio peso e migliorare l’aspetto fisico.
Di seguito cercheremo di spiegare cosa è la dieta chetogenica, cosa comprende e cosa si deve consumare per ottenere i risultati sperati, senza dimenticare che si sta parlando della nostra salute. Per questo motivo teniamo a specificare che prima di intraprendere qualsiasi dieta fai da te letta sul web, è necessario ed opportuno recarsi dal proprio medico di fiducia e da un nutrizionista, che saprà sicuramente consigliarci come raggiungere gli obiettivi che ci siamo preposti ma senza danneggiare il nostro organismo.

Cosa è la dieta chetogenica

Abbiamo già detto che questa alimentazione lavora riducendo la quantità di carboidrati che vengono assunti mangiando, ma perché? La motivazione alla base di questa strategia nutrizionale è che così facendo l’organismo umano si trova costretto a produrre più glucosio del solito, che accresce il consumo energetico dei grassi presenti nel nostro corpo. Il nome di questa dieta deriva dai corpi chetonici, ossia un residuo della produzione energetica, e che seguendo questa alimentazioni sono presenti in maniera molto più numerosa del normale all’interno del nostro corpo.

In realtà esistono moltissime tipologie di diete chetogeniche, in quanto rientrano in questa classificazione tutte le alimentazioni a ridotto contenuto di calorie e carboidrati, e che invece si concentrano sull’assunzione di molte proteine e lipidi. Nelle diete chetogeniche questi ultimi nutrienti, i grassi, vengono utilizzati come fonte di energia per il sostentamento nell’organismo, sostituendosi ai carboidrati poiché non vengono assunti.
La dieta chetogenica si fonda sul processo di chetosi, che si avvia quando l’organismo non riceve abbastanza carboidrati per la produzione energetica, che quindi viene attuata ricorrendo ai lipidi. Con la chetosi i grassi vengono trasformati in zuccheri e si ottiene così il giusto quantitativo di energia per il sostentamento dell’organismo. Con la chetosi inizia anche il processo di dimagrimento, proprio perché questo processo va a consumare i lipidi presenti nel corpo, riducendo la massa grassa e di conseguenza il peso.

Cosa si mangia nella dieta chetogenica

Abbiamo già detto che una dieta per essere definita chetogenica deve comportare l’assunzione di alimenti poveri di calorie e carboidrati o zuccheri. In generale in questa alimentazione vengono consigliati carne, uova e pesce in abbondanza, ma anche formaggi e ortaggi, senza dimenticare grassi e oli per condire le pietanze.
Al contrario, in una dieta chetogenica non si dovrebbero assumere pasta, cereali, pane e patate, che sono gli elementi contenenti per eccellenza molti carboidrati, assieme a legumi e frutta. Altri alimenti sconsigliati se si vogliono ottenere i risultati sperati sono i dolci, le bevande zuccherate e la birra.

Per attivare la chetosi, ossia il processo che porterà alla consumo di grassi per il sostentamento dell’organismo anziché degli zuccheri, arrivando così ad una riduzione del peso corporei, generalmente si mantengono determinati valori di assunzione dei principali elementi nutritivi. I carboidrati ad esempio non dovrebbero superare i 50 grammi al giorno, e dovrebbero essere divisi in tre porzioni corrispondenti ai tre pasti principali della giornata (colazione, pranzo e cena). La ripartizione energetica in una dieta chetogenica è composta per oltre il 70% dai lipidi, il 20% circa dalle proteine, che sono importanti per elevare il livello di glucosio nel sangue, e solamente per il 10% dai carboidrati.

Durante questo tipo di alimentazione è molto importante anche l’idratazione, infatti solitamente viene consigliato di assumere almeno due litri di acqua al giorno. All’acqua possono aggiungersi anche tisane depurative o dimagranti, o decotti naturali da diluire, che hanno un alto potere drenante, utile per eliminare i liquidi in eccesso che contribuiscono ad aumentare i numeri sulla bilancia.

I risultati della dieta chetogenica

Solitamente questa alimentazione viene scelta da persone che vogliono perdere massa grassa e di conseguenza peso, poiché viene considerata una delle diete più efficaci in questo senso, visto il basso apporto calorico. I risultati sono piuttosto veloci da ottenere, e iniziano a verificarsi appena si mette in moto il processo di chetosi, che consuma i grassi presenti nel corpo.

Ovviamente è bene fare molta attenzione a questo schema nutrizionale ed essere sempre seguiti da un esperto in materia, come un medico o un nutrizionista, che può consigliarci come procedere e per quanto portare avanti la dieta. E’ importante avere un professionista che ci consigli quali alimenti inserire nella nostra alimentazione, poiché con la scusa di assumere più cibi grassi possibili, si può rischiare di danneggiare la propria salute con alimenti nocivi e poco indicati. Per ottenere i risultati sperati in termini di dimagrimento poi, le regole della dieta chetogenica vanno applicate in modo ferreo, altrimenti se si consumano anche per poco dei carboidrati, questi andranno subito ad annullare la chetosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *