Bicicletta elettrica: come scegliere la migliore, caratteristiche, utilizzo, recensioni e opinioni

Acquistare una migliore bicicletta elettrica può essere frustrante. Ci sono così tanti fattori da prendere in considerazione e le differenze tra i modelli possono confondere. Questa guida è qui per aiutarti nel tuo acquisto. Risponderà alle domande più frequenti sull’acquisto di una bicicletta elettrica e aiuterà a restringere le opzioni che stai considerando.

Chi ha inventato la bicicletta elettrica

Le biciclette convenzionali esistono dal XIX secolo e si sono evolute nel tempo. Le loro moderne controparti elettroniche sono state inventate negli anni ’70, ma hanno guadagnato popolarità molto più tardi. Anche se le prime biciclette elettriche sono state sviluppate a metà del 19° secolo, non è stato fino alla fine del 20° secolo che sono diventate un modo di trasporto praticabile

La prima bicicletta elettrica fu creata nel 1895, quando un inventore americano di nome Sylvester Howard Roper creò una e-bike che poteva essere pedalata con un motore sotto di essa per aiutare a spingerla in avanti. Roper ha ricevuto un brevetto per la sua creazione, che ha chiamato il “velocipede motorizzato”, nel novembre 1898.

Nel 1897, il primo ciclo alimentato a benzina fu inventato da due tedeschi, Gottlieb Daimler e Karl Benz. Utilizzava un motore a quattro tempi invece di un motore e poteva raggiungere velocità fino a 12 miglia all’ora

Nel 1899, un altro inventore tedesco chiamato Maximilian Frederick Adolf Voigtlander sviluppò un azionamento eberdinamico che mescolava componenti elettrici e meccanici per produrre energia.

Nel 1894, un inventore americano di nome Frank W. Hale progettò quella che chiamò una “bicicletta elettrica” che era spinta da batterie e aveva un motore elettrico che produceva un cavallo di potenza.

La bicicletta fa rumore: cosa fare?

Molte persone sono attratte dall’idea delle biciclette elettriche perché vogliono pedalare senza dover affrontare il rumore di un motore. Credono che una bicicletta elettrica sia molto più silenziosa di una a gas. Ma la realtà è che una bicicletta elettrica può essere abbastanza rumorosa – più rumorosa, infatti, di alcuni scooter a gas.

Cosa causa il rumore su una bicicletta elettrica?

La principale fonte di rumore su una bicicletta elettrica è il sistema di cambio. Le biciclette elettriche di solito hanno una sola marcia, oppure possono avere tre o più marce. In entrambi i casi, la catena fa molto rumore quando gira. Alcune biciclette hanno catene extra per ridurre questo rumore, ma molte sono ancora abbastanza forte quando si guida a velocità più elevate.

Le biciclette elettriche usano anche freni a disco invece di freni a cerchio. I freni a disco fanno più rumore dei normali freni della bicicletta, anche quando si usano le stesse pastiglie. La ragione di questo è che i freni a disco sono montati direttamente sul telaio, che può trasmettere molto rumore attraverso il telaio e nel manubrio e nel reggisella.

Bicicletta elettrica pieghevole

Ci sono molte ragioni per amare una bicicletta elettrica pieghevole. Sono facili da riporre e trasportare, sono ottime per il pendolarismo e possono essere una manna dal cielo se si vive in un piccolo appartamento o se si ha solo un piccolo spazio di stoccaggio a casa.

La comodità di una bicicletta elettrica pieghevole è innegabile. Se hai bisogno di andare dal punto A al punto B velocemente, una e-bike renderà il tuo viaggio infinitamente più piacevole di quanto sarebbe con una bici normale. Non dovrai preoccuparti di sudare o di rimanere senza fiato, e non dovrai fermarti ogni pochi isolati per riposare.

Ecco perché ha senso che sempre più persone comprino biciclette elettriche pieghevoli in questi giorni. La tecnologia ha fatto passi da gigante, quindi ci sono tonnellate di modelli disponibili che sono superiori alle prime e-bike apparse sul mercato dieci anni fa.

L’uso della bicicletta elettrica è un bene per l’ambiente?

Se stai pensando di prendere una bicicletta elettrica, potresti chiederti se ne vale davvero la pena. Dopo tutto, le biciclette normali non sono altrettanto buone per l’ambiente? Beh, dipende da cosa intendi per “ambiente”. Le biciclette elettriche fanno bene alla salute e alla forma fisica. Sono un modo divertente e facile per andare in giro per la città senza guidare una macchina – il che aiuta a ridurre l’inquinamento da gas di scarico.

Una bicicletta normale usa la stessa quantità di energia per miglio di una macchina (vedi Quanta energia si consuma andando in bicicletta?) Quindi, se si guida già un’auto, l’acquisto di una bicicletta elettrica non farà molto per aiutare l’ambiente. Tuttavia, se stai pensando di sbarazzarti della tua auto e andare invece in bicicletta elettrica, allora sì, è un bene per l’ambiente.

Le biciclette elettriche usano molta meno energia delle automobili (vedi Quanta energia si consuma pedalando?). Quindi, se compri una bici elettrica invece di un’auto, allora questo ti aiuterà a ridurre l’inquinamento dovuto ai gas di scarico. Tuttavia, le biciclette elettriche non sono ancora neutre dal punto di vista del carbonio, perché consumano elettricità che in definitiva proviene da centrali elettriche che producono elettricità usando combustibili fossili. Molte persone che guidano biciclette elettriche guidano anche auto in altri momenti per viaggi più lunghi.

I test hanno dimostrato che la bicicletta elettrica può dare una spinta fino al 15% di velocità, con pochissimo sforzo da parte del ciclista. Le biciclette sono alimentate da batterie ricaricabili che possono essere usate più e più volte e possono durare fino a dieci anni senza degradarsi. L’uso di una bicicletta elettrica non solo riduce l’inquinamento, ma aiuta anche a raggiungere uno stile di vita più sano.

Guida alla scelta della migliore bicicletta elettrica

Acceleratore

La bicicletta elettrica con acceleratore è un nuovo tipo di bicicletta elettrica che è ampiamente utilizzato in molti paesi. È un tipo di bicicletta che è stato progettato per rendere il pilota familiare con la e-bike. Con l’ultima tecnologia, è dotata di sensori integrati, un acceleratore e uno schermo di visualizzazione.

Il sensore può rilevare quando stai pedalando, e l’acceleratore ti farà sapere automaticamente quando iniziare a pedalare per raggiungere la massima velocità, così non dovrai più preoccuparti della velocità e della distanza.

Freni

Freni delle biciclette elettriche La maggior parte delle e-bike sono dotate di freni a disco su entrambe le ruote, che permettono di fermarsi più rapidamente dei freni delle biciclette tradizionali. Alcuni dispongono anche di sistemi rigenerativi che convertono l’energia di frenata in energia che ricarica il pacco batterie. Questa caratteristica permette di riutilizzare gran parte della potenza della batteria quando si rallenta, ma significa anche che bisogna stare attenti a non usare troppo i freni se si vuole che le batterie durino.

Telaio

Un telaio robusto fornisce stabilità ai ciclisti alle alte velocità. Le biciclette elettriche hanno una trazione posteriore e uno sterzo anteriore, che aggiunge ulteriore sicurezza per i ciclisti. Il meccanismo di sterzo permette anche ai ciclisti di spegnere il motore quando vogliono, il che diminuisce l’usura della batteria.

Sicurezza

Le biciclette elettriche sono un ottimo modo per tornare in forma e godersi l’aria aperta. Tuttavia, non tutte le biciclette elettriche sono così sicure come si potrebbe pensare. Se stai pensando di comprarne una, considera questi consigli di sicurezza prima di metterti in strada.

Ecco alcuni consigli di sicurezza per le biciclette elettriche:

Design della bicicletta: le migliori biciclette elettriche usano un motore a mozzo piuttosto che un motore a trazione diretta. I motori al mozzo hanno meno parti in movimento e hanno meno probabilità di fallire perché hanno meno punti di contatto con il mondo esterno. In generale, i motori al mozzo della ruota anteriore hanno meno problemi dei motori al mozzo della ruota posteriore. Tieni presente che più piccolo è il motore, meno potenza ti darà, ma dovrebbe durare più a lungo prima di spegnersi.

Le migliori e-bike hanno un basso centro di gravità e una buona distribuzione del peso. Non dovresti sentirti come se stessi costantemente lottando per mantenere l’equilibrio quando guidi una e-bike.

Freni della bicicletta elettrica: freni buoni e forti sono essenziali per qualsiasi bicicletta; non comprare una e-bike senza di essi. Prova la tua bici elettrica su una superficie piana e dura per assicurarti che i freni funzionino correttamente a bassa velocità.

Ricorda che la tua bici elettrica pesa più di una bici normale a causa della sua batteria.

Prezzo

Le biciclette elettriche costano circa 500-1.500 euro, a seconda del modello e delle caratteristiche. Il prezzo medio è di circa 1.000 euro nuovo. Questi numeri non sono fissati in pietra perché ci sono così tanti tipi diversi di biciclette elettriche disponibili. Pagherai di più per caratteristiche come un telaio di qualità superiore o una forcella di sospensione, migliori pneumatici e freni, un motore più potente o un pacco batterie più grande.

Se stai cercando un’alternativa più economica a una bicicletta elettrica, considera invece l’acquisto di una ebike usata. Siti come Craigslist pubblicizzano ebikes usate per ovunque da 250 a 500 euro.

Migliori marche di biciclette elettriche

Le biciclette elettriche sono divertenti e pratiche. Sono perfette per gli spostamenti brevi o per muoversi in una città con parcheggio limitato. I modelli di biciclette elettriche sono buoni anche per la mountain bike, per andare al lavoro e per viaggiare in bicicletta nel tempo libero. Se stai considerando l’acquisto di una bicicletta elettrica, prendi in considerazione le tre migliori marche:

Tereto è un produttore relativamente nuovo che sta facendo le onde nel settore delle biciclette elettriche. La vasta gamma di modelli accessibili dell’azienda si sta dimostrando popolare tra i consumatori alla ricerca di biciclette elettriche di qualità a prezzi accessibili.

Dahon è un altro fan preferito nel settore delle biciclette elettriche, con una vasta selezione di biciclette di alta qualità. Offrono un’impressionante garanzia di cinque anni su tutti i loro prodotti, tra cui e-bike, che mostra la loro fiducia nella qualità del prodotto e la durata delle loro biciclette.

Breadwinner è un giocatore affermato nel mercato delle biciclette elettriche con una gamma impressionante di modelli tra cui scegliere. I loro prodotti sono altamente valutati dai consumatori e hanno la reputazione di produrre biciclette di alta qualità a prezzi competitivi.

Domande frequenti

  • Qual è la differenza tra una bicicletta e una eBike?                                                                                                            La differenza principale tra una bicicletta standard e una elettrica sta nel modo in cui sono alimentate. Una bici normale usa l’energia delle tue gambe per andare avanti, mentre una bici elettrica usa l’elettricità di una presa o di una batteria per alimentare il suo motore. Quando si pedala su una bicicletta standard, si fanno due cose: 1) Spostare la catena su e giù sui pignoni del pneumatico 2) Girare le pedivelle che fanno girare i pedali che poi fanno girare di nuovo la catena sui pignoni. Su una bici elettrica, di solito non c’è la catena, quindi semplifica un po’ le cose e non richiede di pedalare. Su una bicicletta standard, quando si pedala, si può controllare quanto velocemente o quanto lentamente si va e se si smette di pedalare o si inizia a pedalare più velocemente, non fa differenza a causa dell’inerzia (la tendenza degli oggetti in movimento a rimanere in movimento). Su una bici elettrica, tuttavia, quando si smette di pedalare si ferma anche questa, dato che non c’è nessuna catena che viene mossa dal movimento delle gambe.
  • Come faccio a caricare la mia e-bike?                                                                                                                                    La maggior parte delle e-bike utilizzano batterie al litio e possono essere caricate utilizzando le normali prese di corrente domestiche (220-240v). La batteria deve essere caricata per circa 4 ore la prima volta dopo l’acquisto. Dopo questa carica iniziale puoi usare la tua e-bike quanto vuoi senza bisogno di ulteriori ricariche per un massimo di 50 miglia, a seconda della capacità della batteria e delle condizioni di guida. Ci si dovrebbe aspettare che la batteria duri circa 3 anni in condizioni di guida normali prima di doverla sostituire. Gli acquirenti dovrebbero notare che, a causa delle norme di sicurezza della batteria, non più di una persona dovrebbe caricare la ebike in qualsiasi momento, quindi si prega di prendere accordi se più di una persona vuole caricare la batteria in una sola volta.
  • Quando si guida una bicicletta elettrica su un’autostrada, quali leggi si applicano?                                                   Le biciclette elettriche e tutti gli altri veicoli a propulsione elettrica sono soggetti alle stesse leggi sul traffico degli altri veicoli. Tutti gli Stati hanno adottato leggi che classificano le biciclette elettriche come biciclette, non come veicoli a motore, anche se alcuni Stati escludono specificamente le biciclette elettriche dalla loro definizione di “bicicletta”. Quando uno Stato definisce le e-bike in un tale statuto, tipicamente definisce le e-bike come “cicli a pedali con assistenza elettrica” – creando così una nuova classe di e-bike che può (o non può) essere soggetta a tutte le stesse regole di un ciclo a pedali. Le e-bike sono trattate come biciclette a propulsione umana sotto la maggior parte delle ordinanze locali. Tuttavia, alcune città trattano le e-bike come motociclette o ciclomotori. Ciò significa che sono soggetti a requisiti come: garantire che gli operatori e i passeggeri indossino il casco, vietare la guida su marciapiedi, piste ciclabili e alcune strade, regolare la velocità delle e-bike e imporre limiti di età.
  • Mi allenerò?                                                                                                                                                                                Sì! La bicicletta ha 8 livelli di pedalata assistita in modo da poterla regolare in base alle tue capacità e a ciò che ti fa sentire a tuo agio. Non si consiglia di guidare questa bicicletta senza pedalare, in quanto non è destinata a sostituire le cyclette in palestra.
  • Come si attiva/disattiva l’acceleratore?                                                                                                                  L’acceleratore è attivato dal pulsante giallo in cima al pannello di controllo remoto argentato situato sotto la console del display sull’attacco del manubrio. Il pulsante è chiaramente etichettato, quindi è sufficiente premerlo con il pollice o l’indice per attivare.

Recensioni e opinioni

Ecco alcuni commenti di alcune persone che hanno acquistato una bicicletta elettrica:

“Sto guidando una e-bike da un mese ormai. La uso principalmente per andare e tornare dal lavoro. Sono davvero soddisfatto e felice con essa. Posso andare a 25 km/h pedalando solo leggermente, il che è più che sufficiente per tenere il passo con il traffico sulla strada. La batteria dura almeno una settimana e la ricarico a casa ogni sera. Sono davvero felice del mio acquisto, e posso davvero raccomandarla a chiunque viva in una zona pianeggiante o anche in campagna e voglia andare al lavoro in bicicletta. Sì, si può arrivare più velocemente in macchina, ma non tutti vogliono questo.”

“La mia bicicletta elettrica è ottima anche per fare le commissioni. Il mio negozio di alimentari è a due isolati da casa mia, quindi invece di andare e tornare a piedi con la spesa, salgo semplicemente sulla mia bicicletta! È molto più veloce che camminare e mi fa risparmiare energia per il resto della giornata.”

“Andrò oltre alcune delle cose che ho imparato sulle biciclette elettriche in modo che si può prendere una buona decisione per l’acquisto di uno per te. Il modo migliore per iniziare è imparare tutti i fatti su di loro. I fatti sono importanti per sapere se vale la pena considerare una bicicletta elettrica o meno. Ecco un buon esempio di come funzionano le biciclette elettriche. In primo luogo, si inizia con il pacco batterie. Queste batterie, che sono ricaricabili, hanno tutta la potenza che è necessaria per eseguire la bicicletta e si caricano mentre la bicicletta è collegata a una presa di corrente. Ci sono molti tipi diversi di batterie e sono fatte di materiali diversi, ma la maggior parte funziona in modo simile. Il motore è quello che fornisce la potenza per muovere la bicicletta e riceve la sua energia dal pacco batterie. Senza questa fonte di energia, non ci sarebbe alcun movimento, quindi questa parte è cruciale per assicurarsi che tutto funzioni correttamente. Il comando dell’acceleratore ti permette di controllare la velocità a cui vuoi andare con la tua bicicletta. Ci vuole potenza del pedale per rallentare la bici e un po’ più di potenza del pedale risulterà nell’andare più veloce del normale. Questo sistema di controllo dell’acceleratore è anche un ottimo modo per i nuovi piloti di imparare a manovrare correttamente le loro moto”.

Conclusione

In conclusione puoi far funzionare la tua bicicletta con l’elettricità o le batterie. Basta iniziare a pedalare e lasciare che il motore faccia il resto. Un altro vantaggio che le bici elettriche hanno rispetto alle altre è che ti permettono di percorrere distanze maggiori. Molte di esse hanno la pedalata assistita in modo da poter pedalare più a lungo con meno sforzo.