Condizionatore: come scegliere il migliore, modelli, modalità, come funziona e manutenzione

Siete alla ricerca del miglior condizionatore d’aria? Siete incerti su quale marca acquistare? Sapete da dove iniziare la vostra ricerca? Se sì, allora continuate a leggere. L’articolo fornirà informazioni sui migliori condizionatori d’aria.

Inventore del condizionatore

Julian M. Muller inventò il primo condizionatore d’aria nel 1890. Nacque in Germania e si trasferì negli Stati Uniti nel 1854. Iniziò a lavorare per una società di forniture idrauliche, ma studiò anche la refrigerazione e l’aria condizionata. Muller brevettò la sua macchina raffreddata ad aria nel 1879. Funzionava con un compressore e un motore a gas che raffreddava l’acqua e poi la faceva circolare attraverso dei radiatori. Nel 1890, brevettò un condizionatore d’aria che utilizzava un diverso metodo di raffreddamento. Invece di usare l’acqua, il sistema usava l’ammoniaca come refrigerante e la forzava tra due piastre che venivano raffreddate dal ghiaccio. Questo gli permetteva di produrre aria fredda durante i giorni caldi. Il problema di questa invenzione era che il refrigerante spesso fuoriusciva e creava un ambiente tossico intorno alle macchine.

Con l’aumento della domanda di aria condizionata, altri inventori presentarono le loro versioni di condizionatori d’aria. Willis Haviland Carrier è conosciuto come l’inventore dell’aria condizionata moderna. Ha progettato molti sistemi diversi per scopi diversi come il raffreddamento industriale, il riscaldamento e la refrigerazione. I suoi sistemi di raffreddamento usavano compressori a gas o a vapore per spostare i refrigeranti tra camere calde e fredde. Il più grande contributo di Carrier fu capire come usare idrocarburi relativamente economici come il propano o il butano per creare sistemi di raffreddamento.

Condizionatore d’aria split

Molte persone si chiedono perché dovrei scegliere un condizionatore d’aria split rispetto ad altri condizionatori d’aria. Ci sono molte ragioni che spiegano perché un condizionatore d’aria split è la scelta preferita dei proprietari di case e aziende. Molte aziende, uffici e case hanno uno spazio limitato per il loro condizionatore d’aria. Il condizionatore d’aria split è progettato per essere installato in aree che sono altamente popolate e dove lo spazio è limitato.

L’unità interna può essere collocata ovunque all’interno dell’edificio e non richiede alcuno spazio aggiuntivo per la ventilazione o lo scarico. L’unità esterna non ha bisogno di essere collocata in una posizione specifica e può essere collocata in cima a un edificio o il più lontano possibile dall’edificio.

I sistemi di condizionatori d’aria split sono molto più efficienti dal punto di vista energetico rispetto alle unità a finestra, ai sistemi d’aria centrali e anche alle unità portatili. Questo li rende una grande scelta per tutti i proprietari di case e aziende che vogliono tagliare i loro costi energetici. Le unità split permettono di regolare la temperatura in diverse stanze della vostra casa o ufficio senza influenzare le altre stanze. Hanno molti vantaggi rispetto ad altri tipi di sistemi di aria condizionata, ma sono ancora molto convenienti.

Condizionatore ductless

Il sistema AC ductless è un’unità autonoma di raffreddamento e riscaldamento che non richiede canalizzazioni o un’installazione permanente. È progettato per essere usato in luoghi dove i sistemi AC standard non possono essere usati. Per esempio, può essere installato in una casa, condominio, appartamento o ufficio che è stato costruito senza condotti.

Case piccole, case mobili e veicoli ricreativi sono altri luoghi in cui questo tipo di sistema può essere installato. Se si vuole installare un sistema AC in una casa che ha già i condotti, è necessario trovare uno spazio che non sta ricevendo alcun flusso d’aria. È anche possibile installarlo in una stanza dove non ci sono unità a finestra. Il posto più comune per l’installazione è il garage o la soffitta.

Le unità AC ductless sono disponibili in due tipi principali: mini split e sistemi centrali. Entrambi hanno caratteristiche di design simili, ma ci sono differenze tra loro quando si tratta di installazione, manutenzione e costi. La prima cosa da tenere a mente quando si sceglie il condizionatore d’aria giusto per la vostra casa è il suo indice di efficienza energetica (SEER). Più alto è il numero SEER, più è efficiente dal punto di vista energetico.

Inverter

Il condizionatore d’aria inverter è un grande condizionatore d’aria, che è molto popolare nel mercato ora. Questo condizionatore d’aria è molto popolare nel mercato indiano. Questo condizionatore inverter di Voltas ha un sacco di caratteristiche da utilizzare e mantenere fresco per voi. Ha una grande tecnologia per rendere più fresco e più facile per voi quando si utilizza l’AC.

Si può facilmente regolare la temperatura secondo il vostro bisogno, anche se si desidera mantenere fresco del solito, questo condizionatore d’aria inverter farà tutto nel suo controllo per mantenere la stanza o lo spazio abbastanza fresco per voi. È possibile impostare la temperatura sul telecomando che è disponibile con il condizionatore d’aria

Questo condizionatore d’aria inverter può facilmente regolare se stesso secondo il tempo fuori e vi fornirà più comfort nelle estati così come in inverno. Questo condizionatore d’aria inverter può essere utilizzato ovunque come a casa, uffici, alberghi e altro ancora.

Il vantaggio principale di questo condizionatore d’aria inverter è che funziona con meno potenza e risparmia anche energia. Ha una batteria di lunga durata che funziona meglio di altre batterie e risparmia energia durante la ricarica troppo. Utilizza meno energia durante il raffreddamento, quindi non ci sono bollette elettriche extra.

Condizionatore a finestra e portatile

I condizionatori portatili sono usati durante i mesi estivi e i condizionatori a finestra sono installati nelle case in cui manca l’aria centrale. I condizionatori portatili possono essere spostati da una stanza all’altra, mentre le unità a finestra devono essere installate in ogni stanza in cui verranno usate. I condizionatori d’aria sono in genere collocati in una finestra e possono raffreddare una singola stanza.

Un condizionatore d’aria portatile è un’unità di condizionamento d’aria che è destinata ad essere spostata da una stanza all’altra mentre si raffredda. Sono leggeri (in genere tra 15 e 30 libbre) e in genere sono dotati di ruote su uno o più lati in modo che possano essere facilmente spostati. Un’unità a finestra è progettata per essere installata in una posizione stazionaria in una o più stanze di una casa senza doverla spostare da un posto all’altro. La più grande differenza tra i due è che le unità portatili hanno condotti molto più corti di quelli delle unità a finestra. Questo significa che avrete meno flessibilità nell’organizzare il posizionamento della vostra unità portatile perché deve essere molto vicino alla presa di corrente per poter collegare i tubi flessibili.

Modalità eco, notte, turbo ed automatica

Molti dei modelli più recenti di unità AC sono dotati di una modalità eco. Questa è la meno potente delle due modalità su un’unità. Quando metti la tua unità AC in modalità eco, stai risparmiando energia e denaro. Noterete una differenza in quanto tempo ci vuole per la vostra casa o appartamento per raffreddare perché è in esecuzione ad una velocità inferiore, quindi utilizzando meno energia.

Potresti anche notare che la tua bolletta è scesa da quando hai trasformato la tua unità AC in modalità ecologica. Il motivo per cui stai vedendo un calo nella tua bolletta con la modalità ecologica è perché non stai usando tanta energia quanta ne avresti usata.

Se amate l’aria fresca del vostro condizionatore d’aria durante l’estate, allora sarete felici di sapere che potete usarlo durante la stagione. Infatti, se avete un condizionatore d’aria in modalità notturna, potete usarlo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Il motivo è semplice: un condizionatore d’aria in modalità notturna è appositamente progettato e realizzato per funzionare a temperature più basse rispetto alle normali unità di condizionamento dell’aria. Le temperature più basse aiutano a mantenere basse le bollette, il che significa meno soldi di tasca vostra.

Un condizionatore in modalità notturna funziona spegnendosi automaticamente per un certo periodo di tempo. Durante questo periodo, raffredda la tua casa a una temperatura moderata per risparmiare energia. Quando è il momento di riaccendere, la modalità notturna si accende gradualmente in modo da non essere colpiti da un’esplosione di aria fredda quando il vostro livello di comfort personale è ancora impostato su una temperatura più alta. Puoi usare il tuo condizionatore in modalità notturna come qualsiasi altro condizionatore, ma ci sono alcune cose che dovresti sapere prima di usarlo:

  1. possono non avere tante caratteristiche come i condizionatori standard;
  2. In genere costano di più delle loro controparti standard;
  3. Alcuni modelli potrebbero non funzionare bene in certe case o climi;
  4. Usali con attenzione per evitare di raffreddare eccessivamente la tua casa.

La modalità turbo è ottima quando vuoi raffreddare velocemente o se stai aspettando ospiti a breve. La modalità Turbo fa lavorare il compressore più duramente e più velocemente, il che significa che si raffredderà più velocemente che in modalità eco. Se hai bisogno di un raffreddamento istantaneo, questo è il modo migliore per andare, ma ricorda che la modalità turbo usa anche più elettricità della modalità eco.

La modalità automatica del condizionatore d’aria è una caratteristica che permette all’unità di regolarsi in base alla temperatura esterna senza richiedere all’utente di impostarla manualmente. Questa funzione è vantaggiosa per le persone che non vogliono giocherellare continuamente con il loro termostato durante i mesi estivi e invernali.

Accendetelo o spegnetelo usando lo stesso metodo che usereste per il timer del vostro condizionatore d’aria. L’impostazione predefinita del timer è di solito automatica, quindi se l’avete cambiato da automatico a manuale, dovrete cambiarlo di nuovo.

Quando è in modalità automatica, il condizionatore d’aria può spegnersi da solo se non ci sono impostazioni inserite dall’utente. Se questo accade, l’unità si riaccenderà comunque una volta che la temperatura scende sotto il livello designato.

Manutenzione

La manutenzione del condizionatore d’aria è della massima importanza per assicurarsi di avere un sistema sano, sicuro ed efficiente dal punto di vista energetico. Ecco alcune semplici cose che potete fare per assicurarvi che il vostro condizionatore d’aria funzioni in modo corretto ed efficiente.

Questo vi aiuterà a ottenere il massimo dal vostro sistema:

  1. pulire o sostituire i filtri. Questo può essere fatto mensilmente ed è importante per l’efficienza. I filtri sporchi riducono il flusso d’aria che riduce la capacità di raffreddamento del sistema. Sostituisci i filtri con quelli raccomandati dal tuo produttore. Questi sono disponibili in qualsiasi negozio di articoli per la casa e online (per esempio, Amazon).
  2. Pulire o sostituire le bobine/condensatore. Se hai un sistema d’aria centrale in casa, questo è importante per l’efficienza, anche se è all’interno di un recinto come dovrebbe essere. La bobina/condensatore si trova all’esterno del forno o del condizionatore e si sporca nel tempo. Questo può far sì che il sistema lavori di più, usando più energia e aumentando l’usura dei componenti (ventilatori, ecc.). La loro pulizia richiede solo pochi minuti con un tubo da giardino e una spazzola morbida o un panno – basta assicurarsi che siano completamente asciutti prima di riaccendere l’unità!
  3. Aggiungere l’isolamento dove necessario e un’adeguata ventilazione dell’aria condizionata.

Cosa fa funzionare il condizionare

Ecco uno sguardo a tutte le parti principali del tuo condizionatore d’aria e a cosa fanno:

Il compressore dell’aria condizionata è un dispositivo che aiuta nel processo di raffreddamento e riscaldamento della tua auto. È in realtà il cuore del tuo sistema di aria condizionata e mantiene tutto in movimento. Il tuo compressore comprime il gas Freon che diventa molto caldo mentre il processo di refrigerazione è in corso. Questo gas viene poi fatto passare attraverso un tubo e raffreddato passando attraverso un condensatore, che può essere raffreddato ad acqua o ad aria. Il gas torna poi all’evaporatore nell’unità di condizionamento dell’aria per completare un altro ciclo. Il compressore ha anche dell’olio, noto come carica d’olio, che lubrifica le parti mobili del compressore e ne impedisce il surriscaldamento.

Ecco alcuni consigli relativi a questa attrezzatura:

1) Se hai intenzione di riparare il compressore dell’aria condizionata, è importante che tu abbia gli strumenti necessari per farlo. Avrete bisogno di un tester per compressori, un voltmetro, un ohmmetro e un cacciavite.

2) Se il sistema di aria condizionata della vostra auto non funziona correttamente, non continuate a usarlo finché non lo fate controllare da esperti. Se continuate a usarlo anche dopo aver notato qualche problema, è probabile che possiate spendere più soldi per le riparazioni in seguito.

Filtro dell’aria pulito: il filtro di un condizionatore d’aria raccoglie polvere, polline e altri detriti, impedendo loro di entrare nelle prese d’aria della tua casa. I filtri sporchi possono rallentare il processo di raffreddamento del tuo condizionatore d’aria in modo significativo, costringendolo a lavorare di più per mantenerti fresco.

Bobine dell’evaporatore: situata all’interno della casa, la bobina dell’evaporatore invia l’aria calda all’interno attraverso le bobine fredde dell’unità esterna. In questo modo, assorbe il calore dalla casa e rimanda l’aria interna raffreddata nelle bocchette della casa.

Bobine del condensatore: la bobina del condensatore si trova all’esterno della tua casa, in un compartimento chiuso noto come unità di condensazione. Utilizza l’acqua per raffreddare il gas refrigerante caldo prima di rimandarlo nelle bocchette della casa.

Funzione ala inclinabile

Questo condizionatore d’aria ha la “funzione di ala inclinabile” e può essere ruotato. È fatto del miglior materiale, assicura alta efficienza e basso rumore. Il telecomando è comodo e facile da usare. Vieni con carta di garanzia e manuale d’uso. Per la vostra scelta, ha diversi stili e colori.

Funzione dell’ala inclinabile:

  1. Ci sono due posizioni dell’ala: verticale e orizzontale. Verticale è adatto per l’installazione a soffitto, mentre orizzontale è adatto per l’installazione della parete laterale.
  2. Ci sono due modalità di turbina: orizzontale e verticale. La modalità orizzontale è adatta all’installazione a parete laterale, mentre la modalità verticale è adatta all’installazione a soffitto.
  3. La funzione di rotazione è controllata dall’interruttore sul telecomando o sul pannello del corpo del condizionatore d’aria.
  4. Può essere azionato dal telecomando nello stato di lavoro o nello stato di standby del corpo del condizionatore d’aria, non c’è bisogno di andare vicino al condizionatore d’aria per regolare le impostazioni del corpo del condizionatore d’aria se avete il telecomando in mano.

Deumidificazione

La deumidificazione del condizionatore d’aria è il processo di rimozione dell’umidità dall’aria. I sistemi di condizionamento dell’aria sono in grado di produrre aria fresca ma non rimuovono il vapore acqueo da quell’aria, lasciando la stanza umida e scomoda.

Per ottenere la deumidificazione, una serpentina di raffreddamento viene usata insieme a un ciclo di refrigerazione per rimuovere l’umidità dall’aria. Questo funziona perché il vapore acqueo richiede molta più energia per essere rimosso rispetto all’aria secca, e quindi può essere rimosso a una temperatura inferiore. In particolare, le bobine di riscaldamento e di raffreddamento sono usate in un ciclo di refrigerazione per assorbire il calore dall’interno della stanza o della casa (l’evaporatore), poi respingere il calore all’esterno (il condensatore). Durante questo processo, l’aria umida ad alta pressione dall’interno dell’edificio passa attraverso un separatore che cattura le gocce d’acqua. L’aria ora umida viene raffreddata passando attraverso le bobine e il condensatore, dove rilascia il suo calore all’esterno. L’aria raffreddata e deumidificata viene poi pompata di nuovo nella stanza.

Domande frequenti

Ecco alcune domande frequenti:

Posso mettere il mio condizionatore d’aria vicino alla finestra?

Sì, è possibile, anche se è meglio metterlo al centro della stanza o su una parete esterna. La ragione è che se lo metti troppo vicino alla finestra, l’aria fredda sarà soffiata fuori dalla corrente d’aria della finestra e questo renderà la tua stanza più fredda di quanto dovrebbe essere. Ricorda anche che se metti il tuo condizionatore d’aria vicino alla finestra, dovrai pulire la finestra più spesso perché si sporcherà molto più velocemente.

Come posso pulire il mio condizionatore d’aria?

Prima di tutto, devi spegnere il tuo condizionatore d’aria e aprire le finestre per la ventilazione. Mettiti dei guanti di gomma in modo da non lasciare impronte digitali quando pulisci la parte anteriore. Per pulire l’interno della vostra unità, usate un aspirapolvere con un attacco a spazzola morbida o un vecchio spazzolino da denti. Se necessario, usa una miscela di acqua e detergente delicato per pulire tutte le parti dell’unità. Assicuratevi di non scivolare e cadere durante questa operazione. Prima di riaccendere l’unità, controlla se c’è del cotone all’interno – se c’è, rimuovilo immediatamente prima che ostruisca il filtro dell’unità.

Cosa dovrei considerare quando acquisto un condizionatore d’aria?

Dovresti considerare seriamente quanto spazio ha il condizionatore d’aria per raffreddare l’area della tua casa che vuoi che raffreddi. Inoltre, dovresti anche pensare se vuoi un’unità montata sulla finestra o una che richiede l’installazione nel soffitto della tua stanza o edificio.

Non ho molta esperienza con i condizionatori d’aria. È difficile installarne uno?

No, se stai sostituendo un sistema esistente che non funziona bene, non dovrebbe essere difficile. Se stai installando un nuovo sistema, tuttavia, il lavoro potrebbe richiedere a un appaltatore HVAC esperto da 1 a 2 giorni.

Sarà necessario installare l’unità interna, il cablaggio elettrico e la linea del gas al forno. Prima di acquistare il tuo condizionatore d’aria, controlla con il tuo dipartimento edilizio locale per qualsiasi requisito speciale nella tua zona. Molto probabilmente, dovrai assumere un appaltatore specializzato nell’installazione di condizionatori d’aria centrali.

Problematiche

Ci sono molti problemi con i condizionatori d’aria. Ecco alcuni dei più comuni:

Non raffredda abbastanza: i condizionatori d’aria perdono efficienza nel tempo, e sono anche influenzati dai cambiamenti di temperatura stagionali. Se il tuo condizionatore d’aria ha problemi a tenere il passo con il caldo, potresti aver bisogno di una nuova unità.

Odori: se l’aria ha un cattivo odore, probabilmente è perché la muffa o la muffa sta crescendo sulla linea di scarico del sistema. Questo può essere prevenuto occupandosi della pulizia e della manutenzione di base. Si dovrebbe anche considerare l’installazione di un purificatore d’aria per filtrare l’aria nella vostra casa.

Bobine sporche: le bobine del condizionatore d’aria sporche fanno lavorare di più la tua unità per raffreddare la tua casa, il che può causare una rottura più rapida. La pulizia di queste bobine dovrebbe aiutare l’unità a funzionare in modo più regolare ed efficiente, risparmiando denaro sui costi energetici e prevenendo costosi guasti.

Perdite: le perdite in un condizionatore d’aria possono portare alla formazione di muffe e ridurre la qualità dell’aria raffreddata, quindi agisci se noti delle perdite intorno al tuo sistema.

Funzionamento rumoroso: il ronzio di un’unità AC è normale, ma se suona più forte del solito o fa dei rumori quando si avvia, questo potrebbe essere un segno di problemi seri che devono essere risolti.

In conclusione quale tipo di condizionatore d’aria è giusto per te dipende da come pensi di usarlo. Il miglior condizionatore d’aria per te potrebbe non essere lo stesso che è meglio per qualcun altro. Ma va bene così: quando passi attraverso il processo di prendere la tua decisione, assicurati di evitare gli errori comuni in modo da trovare qualcosa che si adatti bene alle tue esigenze.