Mascherina chirurgica: come scegliere la migliore, a cosa serve, materiale, come si indossa e quanto costa

Per godere della migliore qualità di vita, dobbiamo proteggere la salute della bocca e del naso. Il modo migliore per prevenire la diffusione dei germi e mantenere un ambiente sano è con maschere chirurgiche, indipendentemente dall’età e dallo stile di vita.

Storia della mascherina chirurgica

Le maschere chirurgiche esistono da molto tempo. Il primo uso registrato di una maschera per proteggere coloro che eseguono interventi chirurgici fu nel 1885, quando fu usata dal dottor S.S. Denton di Baltimora, Maryland. Denton era spesso esposto al colera e credeva di poter ridurre il rischio di infezione indossando una maschera durante le operazioni.

Verso la fine del XIX secolo, altri professionisti medici cominciarono ad adottare la pratica di indossare maschere durante gli interventi chirurgici. Tuttavia, queste maschere non erano molto efficaci nel prevenire la diffusione dell’infezione. Infatti, erano spesso fatte di materiali fragili che offrivano poca protezione contro i microrganismi.

La moderna maschera chirurgica che conosciamo oggi è stata inventata in Giappone nel 1920 da Ryuzaburo Kajima, che ha creato una maschera fatta di carta che era stata immersa in lattice liquido. Questa invenzione divenne nota come “Kanajimaphone” o semplicemente “Kanami”. Il nome Kanami è preso dalla parola giapponese per “cotone”.

Kajima brevettò la sua invenzione e fondò una società specificamente per fare e vendere questo nuovo tipo di maschera chirurgica. Fu un successo immediato, e l’azienda di Kajima prosperò per molti anni.

Differenza tra mascherina ffp2 e chirurgica

Molte persone sono confuse dalla loro maschera FFP2. Ecco una breve descrizione di ciò che significa e del perché ne avete bisogno.

La lettera “F” sta per filtro. Le lettere “FP” stanno per particolato fine, che sono particelle di dimensioni inferiori a 2,5 micron. Queste particelle sono così piccole che possono entrare nel flusso sanguigno attraverso il rivestimento dei polmoni, e possono anche essere assorbite direttamente nel sangue dalle vie respiratorie del naso e della bocca.

Dove entra in gioco questa materia? Beh, alcune maschere sono classificate N99, N100 o N100R, il che significa che il 99% o il 100% (o anche di più) del particolato che è più grande di 2,5 micron sarà bloccato dalla maschera. Ma purtroppo, nessuna di queste maschere protegge dalle particelle più piccole che sono meno di 2,5 micron di dimensione. E sono queste piccole particelle che possono causare seri problemi per lunghi periodi di tempo, perché possono entrare nel flusso sanguigno e causare gravi problemi di salute.

Un FFP2 blocca almeno il 99% di tutti i particolati che sono inferiori a 2,5 micron, e anche se non sono richiesti dalla legge sono considerati più sicuri da usare.

Maschere chirurgiche sono utilizzati da chirurghi, infermieri e altro personale medico durante gli interventi chirurgici e quando si tratta di pazienti affetti da malattie contagiose come la tubercolosi e varicella.

Lo scopo principale delle maschere chirurgiche è quello di prevenire la contaminazione delle malattie da germi, che possono essere rilasciati in aria durante la tosse o starnuti da persone con raffreddore, influenza o altre malattie infettive.

Le maschere chirurgiche sono composte da due parti: una benda elastica che copre la testa, e una parte in tessuto (con un’apertura per il naso e la bocca) che copre la maggior parte del viso tranne gli occhi e la fronte.

Materiale: cotone o poliestere biologico?

Le maschere chirurgiche sono composte da due parti: una benda elastica che copre la testa, e una parte in tessuto (con un’apertura per il naso e la bocca) che copre la maggior parte del viso tranne gli occhi e la fronte. Come si può capire è necessario decidere prima di tutto quale sia il materiale più adatto alle esigenze della persona:

Cotone naturale: questo materiale è il più indicato per chi ha la pelle sensibile, ma non è adatto a chi soffre di allergie. Ha una lunga durata e rimane morbido per molto tempo.

Poliestere biologico: ha la caratteristica di essere trattato con agenti antimicrobici e assorbe più facilmente i liquidi corporei. Non si tinge e non secca, quindi è ideale anche per le persone che soffrono di allergia.

Tessuto in fibra di cotone riciclato: questo tipo di tessuto presenta un aspetto identico a quello tradizionale ma con il vantaggio che è prodotto partendo dalla raccolta differenziata dei rifiuti.

Come si indossa?

Ci sono momenti in cui è necessario indossare una maschera chirurgica. È scontato che tutti sappiano come indossarla, ma se non lo sai puoi seguire questi semplici passi:

prima di tutto, la benda dovrebbe essere sulla fronte e la parte inferiore della maschera dovrebbe coprire il mento. Ora puoi tenere la maschera stretta contro il tuo viso con la mano sinistra e tirare la parte superiore con la mano destra finché non arriva vicino all’orecchio. Se la senti troppo stretta, regolala in modo che sia comoda.

Nota quanta parte del tuo viso è coperta dalla maschera chirurgica. Il punto in cui tocca le labbra deve essere pulito e liscio, perché questo impedirà ai germi di diffondersi mentre parli o mangi. Anche assicurarsi che la sezione del naso è in posizione correttamente prima di indossare una maschera chirurgica.

Come scegliere la mascherina migliore?

Ci sono alcune cose chiave che si desidera considerare al fine di decidere quale maschera chirurgica è meglio per voi. La prima cosa che si vuole pensare è il tipo di materiale. Ci sono maschere chirurgiche fatte di carta, tessuto e nylon. Le maschere chirurgiche di carta e tessuto sono di solito riutilizzabili mentre le maschere chirurgiche di nylon sono di solito monouso. La prossima cosa che si vuole pensare è quello che le vostre esigenze sono per l’acquisto di una maschera chirurgica. Se siete alla ricerca di protezione da malattie e germi, allora si consiglia di acquistare una maschera chirurgica con un rating di filtrazione superiore. Se d’altra parte, le vostre esigenze sono più diretti verso il controllo della polvere, poi un rating di filtrazione inferiore funzionerà meglio per voi. Mentre può essere la tentazione di scegliere una maschera chirurgica meno costosa a causa delle vostre preoccupazioni di bilancio, quando si tratta di proteggersi da malattie e germi, è sempre meglio sicuro che dispiaciuto.

Dimensione corretta della mascherina

La dimensione della maschera è importante. È diversa da persona a persona, e dipende dalla parte superiore del tuo naso al mento. Per scoprire la dimensione corretta, è possibile utilizzare un metro a nastro e misurare la distanza da dove tocca il mento alla punta del naso. Se non avete un metro, ci sono altri metodi per determinare la misura esatta. Il metodo più efficace sarebbe quello di misurare una maschera che effettivamente si adatta perfettamente. La misura può essere presa in millimetri o pollici, a seconda di ciò che si sta bene con. Se siete più comodi con i pollici, in primo luogo utilizzare un nastro di misura per misurare quanto è lungo dalla fronte alla punta del naso (pollici). Poi, moltiplica quel numero per due e aggiungi uno (pollici). Questo dovrebbe darvi una stima abbastanza vicino della vostra dimensione della maschera.

Dove comprare la mascherina chirurgica

Ci sono molte marche e stili diversi di maschere disponibili per l’acquisto oggi. È possibile trovare on-line o presso il vostro negozio locale di forniture mediche. Prima di acquistare una di queste maschere, assicuratevi di leggere tutte le informazioni dal produttore.

Domande frequenti

  • La maschera si adatta bene?                                                                                                                                                    Sì, le maschere chirurgiche sono progettate per adattarsi comodamente. Tuttavia, ci sono diversi tipi di maschere e alcune persone possono trovare alcuni tipi di maschere chirurgiche più confortevole di altri. Alcune maschere hanno un bordo morbido che è destinato a riposare sul naso, mentre altre maschere chirurgiche hanno un bordo più rigido, più solido che è destinato a riposare sulla mascella. Se non sei soddisfatto della maschera che hai, prova un altro tipo.
  • Dove posso comprare maschere chirurgiche?                                                                                                                      Ci sono un sacco di tipi di maschera e qualità, ma vorrei raccomandare l’acquisto della maschera N95 da Amazon. Sono economici e affidabili. Non c’è bisogno di cercare maschere per il viso altrove. È anche possibile acquistarle in molte farmacie. Se vivi in Europa, allora c’è una buona probabilità che la tua città abbia una farmacia che le vende. Se non è possibile trovare uno nella vostra zona, allora si può ordinare online da siti web cinesi come Alibaba, DHgate, Taobao o AliExpress. Fare attenzione quando si acquista queste maschere online perché non tutti sono approvati dalle norme europee (EN149). Se si vuole essere sicuri che sono approvati dalle norme europee, poi ordinarli da Europa o Stati Uniti invece di Cina. È possibile acquistarle anche su Amazon e Ebay.
  • Come faccio a scegliere la maschera giusta per me?                                                                                                            Il modo migliore per assicurarsi che la maschera che si acquista è una buona misura è quello di misurare il viso con un metro a nastro prima di acquistarlo. Si dovrebbe anche considerare il suo colore e lo stile, dal momento che questo influenzerà il modo in cui ci si sente a proprio agio indossandola intorno agli altri. Una maschera trasparente è particolarmente utile se si indossano occhiali o contatti, in quanto consente di vedere meglio senza togliere la maschera. Maschere chirurgiche riutilizzabili sono fatti di tessuto elastico che li rende più confortevole di quelli usa e getta.
  • Una maschera chirurgica mi protegge davvero?                                                                                                                 Sì, ma non è efficace al 100%. Una mascherina chirurgica protegge chi la indossa dalle goccioline di saliva e di muco tossite o starnutite da un paziente. Tuttavia, non fa nulla per fermare la trasmissione di virus e batteri attraverso il contatto diretto con la pelle. Il rischio di infezione aumenta se non si indossano i guanti. Se hai tagli o ferite aperte sulle mani, fai particolare attenzione a lavarti accuratamente le mani prima di toccare gli occhi, il naso o la bocca – tutti punti di ingresso per i virus che possono causare problemi al sistema respiratorio. I peli del viso non sono un deterrente alla trasmissione perché la maschera forma un sigillo solo intorno alla bocca e al naso. Barbe, baffi e basette lunghe non interferiscono con la vestibilità o la perdita intorno alla bocca, mentre le maschere con cinghie elastiche intorno alla testa sono inefficaci se sono presenti i capelli del viso.

Recensioni e opinioni di chi le ha acquistate

Ecco alcune recensioni di differenti persone che hanno comprato la mascherina chirurgica:

“Non credo sia una buona idea usare queste maschere. Ti aiutano a non ammalarti, ma sono molto scomode e possono essere difficili da respirare. Preferirei correre il rischio di ammalarmi piuttosto che usare una di queste. Sono belli e ti proteggono, ma non ne vale la pena. Preferisco stare a casa se sto per ammalarmi. Con gli accessori giusti, come una sciarpa o un cappello, non è così difficile coprire il viso.”

“Ciao a tutti, sono un blogger di Hong Kong. Ho usato maschere chirurgiche per molti anni. Ho sempre usato maschere chirurgiche importate, ma il prezzo è molto costoso. Così oggi, vi presenterò le migliori ed economiche maschere chirurgiche di marca-Macherine chirurgiche. La maschera ha due strati, lo strato interno è strato di cotone “anti-batteri” e lo strato esterno è fatto di materiale in fibra ultra-fine. Il materiale in fibra è morbido e comodo da indossare. Il materiale in fibra ultra-fine può filtrare le grandi particelle di polvere, quindi l’aria che si respira sarà pulita.”

Conclusione

In conclusione ci sono molte opzioni disponibili per voi, ma un buon punto di partenza è considerare ciò che è importante per voi. Poi, considera alcuni dei criteri qui sotto e usali per restringere la tua ricerca. Buona fortuna!